MAL DI TESTA? CEFALEA? EMICRANIA? MALE AL COLLO?
FORSE IL TUO È UN PROBLEMA FUNZIONALE

Ti sei mai chiesto, durante la giornata, se i tuoi denti siano a contatto tra loro o meno? Con l’aumento dello stress lavorativo e sociale è sempre più comune riscontrare questo vizio posturale nelle persone. Si parla di vizio posturale in quanto è ormai ben noto che la tensione applicata dalla mandibola sul cranio dia un’informazione che si ripercuote sulla postura di tutto il corpo.
Fisiologicamente i denti devono entrare in contatto solo durante la masticazione degli alimenti per un tempo stimato di circa 30/40 minuti al giorno.

Ma cosa succede se si passano ore e ore al giorno con i denti a contatto e la mandibola serrata?

I muscoli della masticazione, quindi che gestiscono il movimento della mandibola, sono numerosi e prendono inserzione su varie parti del cranio. Il mantenimento costante di queste tensioni porta ad un sovraccarico funzionale che si ripercuote a livello del cranio e della zona cervicale generando, il più delle volte, disturbi come cefalea, emicrania e cervicalgia.

L’osteopatia può essere un rimedio!

L’assunzione del farmaco è quindi, spesse volte, una soluzione limitata nel tempo. Ciò che bisogna fare è cambiare alcune abitudini e prendere coscienza del proprio corpo e delle sue tensioni. L’osteopatia lavora liberando le tensioni a livello masticatorio ma ancora di più è utile nel risvegliare alcune sensazioni perse; un breve percorso di risveglio sensoriale può eliminare un problema che perdura da anni.

Commenti